COSA E’ IL BATTESIMO?

UN’INTRODUZIONE  

Attraverso i secoli, la chiesa cristiana ha avuto numerosi accordi e disaccordi su tanti diversi argomenti. Il battesimo non è un’eccezione. Sebbene noi tutti sembriamo concordare sul fatto che il battesimo è un atto importante, i tempi, il metodo e la procedura del battesimo differiscono.    

Come conduttori della Chiesa Nuova Vita pienamente riconosciamo che ci troviamo in un contesto prevalentemente cattolico romano e ci rendiamo conto che qui la vasta maggioranza delle persone è stata già battezzata secondo la chiesa cattolica romana. Così, perché dovremmo aver bisogno persino di parlarne? Speriamo di rispondere a tale domanda qui di seguito.

La Chiesa Nuova Vita è convinta che la nostra suprema autorità su ogni tema, e quindi anche sul battesimo, non è una persona o la storia della chiesa o anche una denominazione. La sola autorità a cui ci sottomettiamo è la Parola di Dio. Noi crediamo che la Parola di Dio ha adeguatamente spiegato cosa è il battesimo e perché dovremmo praticarlo. Pertanto noi seguiamo la Parola di Dio in fede e non le umane tradizioni.

COSA E’ IL BATTESIMO

La Confessione di Fede della Chiesa Nuova Vita descrive il battesimo come una visiva e simbolica dimostrazione della nuova e vera fede(biblica) di una persona in Cristo. Proprio come Gesù Cristo morì e risuscitò dai morti, l’atto del battesimo significa che il nostro precedente modo di vivere è stato messo a morte e ci è stata concessa nuova vita in Cristo.    

Il battesimo è un simbolo. Una rappresentazione visibile di realtà invisibili. Similmente a come un anello matrimoniale rappresenta, a coloro che sono intorno a noi, l’unione d’amore che abbiamo col nostro coniuge e ci ricorda dell’impegno che abbiamo assunto nel matrimonio. L’anello non rende sposati, ma mostra al mondo che lo si è. Allo stesso modo il battesimo non fa di te un cristiano, ma è un atto simbolico fatto al fine di mostrare la nostra eterna unione con Cristo.

Come simbolo il battesimo illustra le seguenti realtà: 

  1. La morte e la resurrezione di Cristo.                                                                                                      
  2. Che solo per mezzo della fede in Cristo partecipiamo dei benefici della sua morte e della sua resurrezione. 
  3. Siamo stati totalmente purificati dai nostri peccati (passati, presenti e futuri).                                          
  4. Sperimentiamo una vita nuova e trasformata. 

IL BATTESIMO E’ SOLO UN SIMBOLO?

Qui in Italia la maggior parte delle persone sono state battezzate da bambini, con l’impressione che il battesimo sia una parte del processo della salvezza. La chiesa cattolica romana insegna che tutti i bambini dovrebbero essere battezzati al fine di rimuovere il peccato originale. Purtroppo per chi ha tale convinzione, non si può affermare ciò sia vero, perché un tale insegnamento non si trova affatto nella Parola di Dio. Esso è una dottrina creata dalla chiesa che, nella nostra biblica convinzione, è contraria alla rivelazione di Dio e all’originale intenzione di Dio per il battesimo. Detto ciò è importante comprendere che cosa il battesimo non è, cosicché non siamo disinformati sul suo scopo.

IL BATTESIMO NON TI PURIFICA. Ricorda, esso è un simbolo. Essendo immersi nell’acqua, vediamo visivamente la realtà invisibile che riguarda il fatto che, per mezzo del Vangelo, siamo stati completamente purificati dal nostro peccato. Così come la sporcizia è rimossa dal nostro corpo nell’acqua, il peccato è lavato via dalla nostra anima per mezzo della croce di Cristo. Dio ha punito Gesù al posto di tutti coloro che credono in Lui al fine di rendere certo il pagamento per i loro peccati. Ciò significa che la purificazione dal peccato avviene solo per mezzo della croce di Cristo.

IL BATTESIMO NON TI SALVA. La Bibbia afferma che la salvezza (essere riscattati dalla schiavitù del peccato e della morte per trascorrere l’eternità alla presenza di Dio) è per sola fede e non per opere (Efesini 2:1-10). Ciò significa che non c’è alcuna opera buona che puoi  fare, incluso il battesimo, che realmente contribuisca alla tua salvezza. La redenzione eterna non è qualcosa che tu fai con l’aiuto di Dio (o che Dio fa col tuo aiuto)! Essa è qualcosa che Dio ha già compiuto per il peccatore. E’ un dono da accettare, non un salario da guadagnare.

IL BATTESIMO NON E’ “NECESSARIO” PER LA SALVEZZA. Non vogliamo sminuire l’importanza del battesimo o sottrarci alla responsabilità di battezzarci come Gesù Cristo ha comandato. Ma dobbiamo anche avvertire contro il pensiero che la nostra salvezza dipende dal battesimo. Il Vangelo del Signore Gesù Cristo dichiara all’uomo che si è salvati dall’ira di Dio, dal peccato, dalla morte e dall’eterna pena, solo per la grazia di Dio, mediante la sola fede solo in Gesù Cristo. Il battesimo è così una risposta al dono della salvezza.

PERCHE’ DOVREMMO ESSERE BATTEZZATI?

MATTEO 28:18-20   E Gesù, avvicinatosi, parlò loro, dicendo: «Ogni potere mi è stato dato in cielo e sulla terra. Andate dunque e fate miei discepoli tutti i popoli battezzandoli nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo, insegnando loro di osservare tutte quante le cose che vi ho comandate. Ed ecco, io sono con voi tutti i giorni, sino alla fine dell'età presente».                

ATTI 2:37-41   Udite queste cose, essi furono compunti nel cuore, e dissero a Pietro e agli altri apostoli: «Fratelli, che dobbiamo fare?» E Pietro a loro: «Ravvedetevi e ciascuno di voi sia battezzato nel nome di Gesù Cristo, per il perdono dei vostri peccati, e voi riceverete il dono dello Spirito Santo. Perché per voi è la promessa, per i vostri figli, e per tutti quelli che sono lontani, per quanti il Signore, nostro Dio, ne chiamerà». E con molte altre parole li scongiurava e li esortava, dicendo: «Salvatevi da questa perversa generazione». Quelli che accettarono la sua parola furono battezzati; e in quel giorno furono aggiunte a loro circa tremila persone.

Dunque perché dovremmo essere battezzati?

  1. Per obbedienza al comando di Cristo.
  2. Per mostrare al mondo che siamo ora seguaci di Cristo.
  3. Per esprimere la nostra nuova appartenenza alla famiglia redenta di Dio, la sua Chiesa.

Gesù comanda che il battesimo sia praticato da coloro i quali professano vera fede in Lui e desiderano essere suoi discepoli. Esso è una celebrazione che afferma il tuo nuovo impegno a essere suo discepolo. Dall’amore per Gesù, noi obbediamo ai suoi comandamenti. Quindi non è solo una responsabilità, ma anche un privilegio. E’ un’opportunità per mostrare la nostra fiducia in Gesù mediante l’obbedienza alla sua Parola. Attraverso il battesimo noi mostriamo a tutti coloro che sono accanto a noi Chi è Colui che seguiamo. 

Ma esso è anche un segno del nostro appartenere alla nuova famiglia della chiesa di Cristo. Il battesimo sta proclamando che siamo tutti insieme uniti in Cristo Gesù e tutti impegnati gli uni verso gli altri. Ecco perché celebriamo il battesimo insieme come una chiesa-famiglia. Noi ti battezziamo per esprimere il nostro impegno per te. Stiamo cioè dicendo: “Mediante la vera fede tu sei ora parte della famiglia di Dio. Benvenuto.”

CHI DOVREBBE ESSERE BATTEZZATO?

Basata sulla testimonianza della Parola di Dio, la Confessione di Fede della Chiesa Nuova Vita afferma che “Il battesimo è solo per un individuo che ha ricevuto la salvezza attraverso la sola fede, fondata unicamente sulla perfetta opera di Cristo al suo posto e che si è impegnato a diventare discepolo di Cristo”. Quindi come chiesa di Dio siamo impegnati a battezzare soltanto coloro i quali credono e confessano il Signore Gesù Cristo quale loro Signore e Salvatore. Quando studiamo il libro degli Atti (laddove la pratica del battesimo fu iniziata dopo le ultime istruzioni di Cristo in Matteo 28:18-20) troviamo che il battesimo è esplicitamente connesso al vero ravvedimento e alla vera fede. Ciò significa che solo i nuovi cristiani venivano battezzati.

ATTI 2:41 Quelli che accettarono la sua parola furono battezzati; e in quel giorno furono aggiunte a loro circa tremila persone.                                                                                    

ATTI 8:12 Ma quando ebbero creduto a Filippo che portava loro il lieto messaggio del regno di Dio e il nome di Gesù Cristo, furono battezzati, uomini e donne.                                           

GALATI 3:26-27 … perché siete tutti figli di Dio per la fede in Cristo Gesù. Infatti voi tutti che siete stati battezzati in Cristo vi siete rivestiti di Cristo.

Hai deciso di confidare in Cristo Gesù quale tuo Salvatore? Credi che Gesù ha vissuto una vita perfetta (il Solo a poterlo fare), sperimentò la morte sostitutiva al tuo posto e fu risuscitato dai morti per salvarti dal peccato e dalla morte? Intendi seguire Gesù quale suo discepolo? Se sì, allora dovresti essere battezzato nella sua famiglia!

CHI NON DOVREBBE ESSERE BATTEZZATO?

1. QUALCUNO TROPPO GIOVANE PER TESTIMONIARE. Dobbiamo ricordare che secondo la Parola del Signore il battesimo non compie alcunché in noi. Esso è una rappresentazione visibile di ciò che ci accade quando confessiamo fede salvifica in Cristo Gesù. Per mezzo del Vangelo noi “moriamo” al peccato e siamo “risuscitati” con Cristo e ci è data nuova ed eterna vita. Quindi non ha senso battezzare qualcuno (un bambino per esempio) che è incapace di testimoniare di aver compreso il Vangelo.                                       

2. QUALCUNO CHE MALCOMPRENDE IL VANGELO. Nel contesto italiano, la maggioranza delle persone intende la salvezza come qualcosa da guadagnare, non qualcosa che invece riceviamo come dono. Ma Paolo dice nella Lettera ai Galati che tutti quelli che si basano sulle opere della legge sono sotto maledizione (Galati 3:10). Costoro sono maledetti poiché stanno correndo verso un traguardo che non potranno mai raggiungere. Essi potrebbero frequentare la chiesa regolarmente, provare a obbedire alla legge di Dio e così via, ma ciò non cambia nulla. Solo perché qualcuno frequenta la chiesa con regolarità ciò non fa di lui un vero cristiano (proprio come rimanere a lungo in un garage non fa di noi un automobile). Noi riceviamo la vera salvezza solo per grazia mediante la sola fede in Cristo soltanto: quindi chiunque malcomprende tale semplice verità non è realmente salvato e non dovrebbe pertanto essere battezzato.      

3. QUALCUNO CON MOTIVI ERRATI. Forse tu vuoi piacere ai tuoi genitori o tua moglie è battezzata e pensi anche tu dovresti esserlo. Oppure avverti pressione, perché hai frequentato la chiesa per un certo tempo ma non hai preso una decisione riguardo a Gesù. O forse ti senti peccatore e stai sperando che il battesimo ti aiuterà a diventare più “pulito” agli occhi di Dio. Di qualunque cosa si tratti, se la tua motivazione per il battesimo non è glorificare Dio attraverso la tua fedele obbedienza al suo comando, allora dovresti aspettare. Il battesimo è una risposta di obbedienza alla nostra vera fede e mai dovrebbe essere praticato per qualche altro motivo o non avrebbe alcun senso.

DOVREBBE UNA PERSONA ESSERE RIBATTEZZATA?

Se sei stato già battezzato ma prima che ponessi veramente la tua fede in Cristo, allora ciò che hai fatto in quel tempo non era il vero battesimo. Ciò include l’essere battezzato da infante nella chiesa. Se sei incuriosito da ciò che dovresti fare, domandati: “Stavo veramente confidando in Cristo quando fui battezzato?”. Se la risposta è no, ma ora hai fede salvifica in Cristo, allora crediamo dovresti essere battezzato in risposta alla tua nuova fede. 

COME UNA PERSONA DOVREBBE ESSERE BATTEZZATA?

Vi sono tanti modi diversi di essere battezzati. La chiesa cattolica romana, per esempio asperge l’acqua sul capo. Alla chiesa Nuova Vita noi pratichiamo il battesimo per immersione seguendo l’esempio di Gesù e della chiesa primitiva. Ed ecco il perché:

1. ESSO SIMBOLIZZA CHE PARTECIPIAMO DELLA MORTE E DELLA RESURREZIONE DI CRISTO. Cosa si fa con una persona dopo che è morta? Di solito viene posta nella bara e sepolta nella terra (o tomba). Allo stesso modo la resurrezione è compiuta venendo fuori da “qualcosa”(la fossa o il sepolcro). Il battesimo per immersione meglio rappresenta tale realtà, essendo calati nell’acqua (sepolti) ed essendo tratti fuori dall’acqua (risuscitati).

COLOSSESI 2:12  … siete stati con lui sepolti nel battesimo, nel quale siete anche stati risuscitati con lui mediante la fede nella potenza di Dio che lo ha risuscitato dai morti.                             

ROMANI 6:3-4  O ignorate forse che tutti noi, che siamo stati battezzati in Cristo Gesù, siamo stati battezzati nella sua morte? Siamo dunque stati sepolti con lui mediante il battesimo nella sua morte, affinché, come Cristo è stato risuscitato dai morti mediante la gloria del Padre, così anche noi camminassimo in novità di vita.

2. ESSO SIMBOLIZZA CHE SIAMO STATI COMPLETAMENTE PURIFICATI DAL NOSTRO PECCATO. Il Vangelo ci dà una purificazione olistica (globale). Allo stesso modo il battesimo per immersione pone l’intero corpo nell’acqua, mostrando l’invisibile realtà della purificazione totale. Ciò è in contrasto con l’aspersione con acqua (che solo può mostrare una purificazione parziale) e non riflette la piena verità del Vangelo.

1 GIOVANNI 1:9   Se confessiamo i nostri peccati, egli è fedele e giusto da perdonarci i peccati e purificarci da ogni iniquità.                                                                                                        

2 CORINZI 5:21   Colui che non ha conosciuto peccato, egli lo ha fatto diventare peccato per noi, affinché noi diventassimo giustizia di Dio in lui.

3. LA PAROLA “BATTESIMO” LETTERALMENTE SIGNIFICA SOMMERGERE O IMMERGERE. Probabilmente la maggior parte delle ovvie ragioni per l’immersione viene da un semplice studio della Bibbia. La parola che troviamo tradotta nella Bibbia per battesimo è βάπτισμα (dal verbo βαπτίζω), che è stato storicamente usata nella letteratura greca per descrivere l'atto di immergere qualcosa in un liquido. Tale parola fu scelta dagli autori della Bibbia per spiegare ciò che il battesimo è, e ciò fu esattamente, quanto praticato dalla primitiva chiesa di Cristo.

RIASSUMENDO

Se segui il Signore Gesù e non sei mai stato battezzato, è ora che tu lo faccia. Il battesimo è una splendida celebrazione che comunica tante meravigliose cose. Esso ci riporta alla mente la grazia di Dio trovata nella Buona Notizia di Gesù Cristo, testimonia a Dio (e al mondo) del nostro nuovo impegno a essere discepoli di Cristo ed è un segno della nostra appartenenza alla famiglia redenta di Dio (la chiesa). Consenti alla chiesa e famiglia Nuova Vita di celebrare l’opera di Dio nella tua vita, attraverso la pratica del meraviglioso atto biblico del battesimo.